Sogni di diventare mentalista? Mesmer è il più ambizioso e impegnativo progetto didattico sul mentalismo mai proposto in Italia. Registra la tua email per sbloccare tutti i contenuti e iscriverti alla newsletter.

Homepage » Mesmer in pillole

L'ultima cena dei tre bussolotti

Episodio 26 · 13 novembre 2018

Perché nel cenacolo di Leonardo gli apostoli sono così stupiti? Rispondendo alla domanda, Pat Patterson insegna che copiare non è sbagliato - quando aggiungi all'originale un tocco di genio.


Approfondimenti

Il quadro di Pat Patterson Lyons è descritto in Martin Gardner, The Whys of a Philosophical Scrivener, St. Martin Griffin, New York 1999, p. 184, dove si legge: In tutte le professioni c’è l'abitudine, specialmente ai funerali, di parlare dei morti come se fossero stati chiamati in paradiso dal Grande Musicista, dal Grande Matematico, dal Grande Artista e così via. Per i marinai, Dio è il Grande Comandante. Per gli attori, Dio è il Grande Regista. Per i prestigiatori, Dio è il Grande Prestigiatore. Su una parete del mio ufficio c’è una fotografia a colori di un grande dipinto ad olio di un’amica canadese, Pat Patterson, che a un primo sguardo sembra una copia del celebre dipinto di Leonardo Da Vinci “L’ultima Cena”. Soltanto un’analisi più attenta rivela che Gesù ha appena finito di presentare quello che i prestigiatori conoscono come il vecchio “gioco dei bussolotti”. Come rivelazione finale, Gesù ha scoperto sotto tre bussolotti tre pulcini apparsi dal nulla. I dodici apostoli sono nella loro famigliare posizione esterrefatta, ma invece di chiedersi «Sono forse io?» si stanno chiedendo: «Come ha fatto?» Anche se fossi cristiano, non riterrei il dipinto in alcun modo blasfemo. Non era il Gesù biblico un Grande Prestigiatore? Tramutava l’acqua in vino. Moltiplicava i pani e i pesci. Non è la materializzazione di tre pulcini uno splendido simbolo della creazione della vita? Dio è il Grande Prestigiatore. (link)

Il quadro di Pat Patterson è citato nel post "Il gioco dei tre bussolotti: le dieci varianti più curiose" pubblicato da Mariano Tomatis sul Blog of Wonders. (link)


« Episodio 25  Episodio 27 »

Mesmer è curato da Mariano Tomatis, già autore di La magia della mente (2008), Te lo leggo nella mente (2013, prefazione di Max Maven) e L’arte di stupire (2014, prefazione di Derren Brown).

Insieme a Wu Ming ha curato il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario, sperimentazione teatrale tra mentalismo e letteratura.

Stai visitando la versione light del sito. Sblocca tutti i contenuti iscrivendoti alla newsletter. Visita anche il Blog of Wonders

Per contatti: mariano.tomatis@gmail.com

Il materiale è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0