Sogni di diventare mentalista? Mesmer è il più ambizioso e impegnativo progetto didattico sul mentalismo mai proposto in Italia. Registra la tua email per sbloccare tutti i contenuti e iscriverti alla newsletter.

Homepage Il Festival della Meraviglia 2018

Stupire!
Il Festival delle Meraviglie 2018

Dopo il successo della prima edizione, dal 18 al 20 maggio 2018 il progetto Mesmer organizza "Cinque secoli di magia", seconda edizione di Stupire!, un festival dedicato alla Meraviglia; tre giorni di incontri, laboratori e spettacoli che uniscono cultura e intrattenimento, nel segno di un ingrediente fondamentale: la Magia degli illusionisti.

Ad accesso libero e gratuito, il Festival si terrà nella splendida Rocca Sanvitale a Fontanellato (Parma), uno scrigno di capolavori artistici il cui profilo turrito - specchiandosi in un fossato - ne fa il palcoscenico fiabesco perfetto per gli incontri proposti.

Organizzata in collaborazione con L’Ufficio Incredibile da due artisti della Meraviglia - il mentalista fidentino Francesco Busani e il wonder injector Mariano Tomatis - la rassegna ospiterà illusionisti, storici della magia, esploratori dell’insolito e scrittori, coinvolgendo il pubblico in esperimenti sorprendenti, esperienze magiche e memorabili illusioni.

«Ci piace l’idea di cercare di lanciare ciclicamente nuovi format collegati alla Rocca Sanvitale», spiega il Sindaco di Fontanellato Francesco Trivelloni. «Il tema della meraviglia, dello stupore, di nuove prospettive sono perfetti per questo maniero dove vengono da tutta Italia e dall’estero per ammirare l’Affresco del Parmigianino e la Camera Ottica, l’unica ancora in funzione in Italia. Ci rivolgiamo con questo Festival a un target specifico, di qualità. Iniziamo a lanciare un seme: l’invito a coltivare la curiosità, a tenere accesa la mente, a lasciarsi stupire dal bello.»

Stupire! si rivolge a chi ama la Magia e i Misteri ma è stanco dell’atteggiamento superficiale con cui rotocalchi e trasmissioni TV ne affrontano le tematiche: il Festival ne valorizza gli aspetti più giocosi, con un occhio di attenzione per i suoi elementi storici, artistici - a partire da quelli locali.


Programma

L’accesso a tutti gli eventi in programma è libero e gratuito, previa prenotazione tramite EventBrite. L’accesso sarà possibile solo presentando il biglietto stampato.

Presentazione-spettacolo del libro
Una mente prodigiosa

Vanni De Luca
Rocca Sanvitale, Sala conferenze
Venerdì 18 maggio 2018 h. 21:00

C’è stato un tempo all’inizio del Novecento, prima dei computer e di Internet, in cui i calcolatori umani si esibivano accanto ai fachiri e ai mangiatori di spade. Le meraviglie della mente incantavano quanto quelle del corpo.

Ora sono state dimenticate, sepolte sotto l’intelligenza artificiale, che ormai fa tutto al posto nostro: non serve più ricordare un numero di telefono, la lista della spesa la scriviamo sul cellulare, i calcoli li facciamo con la calcolatrice e la nostra memoria si atrofizza, invecchia prima di noi. Con il suo modo unico di incarnare la figura dell’illusionista, Vanni De Luca dimostra che si può innovare tornando al passato; nel suo libro Una mente prodigiosa (Vallardi 2017) esplora le radici storiche e autobiografiche della sua arte, conducendo il lettore dietro le quinte di un mondo affascinante e misterioso.

Ospite del Festival Stupire! 2018, Vanni De Luca presenterà il libro nel corso di una conversazione con lo storico dell’illusionismo Mariano Tomatis. Nel corso dell’incontro il pubblico parteciperà a un viaggio nel tempo attraverso storie esemplari di uomini e donne straordinari, scoprendo l’esistenza di pratiche che consentono a chiunque di sviluppare una memoria eccezionale e generare autentico stupore nel pubblico.


Vanni De Luca è un illusionista matematico, esperto in arti marziali, e autentico calcolatore umano. Campione italiano di Mentalismo, miglior performer al Busker Festival di Ferrara, è l’unico artista italiano a portare in scena le Meraviglie Multiple.

Ispirato dalle spettacolari gesta dei supercalcolatori umani degli anni Venti, veri fenomeni del Varietà di inizioNovecento, Vanni ha sviluppato un metodo infallibile per ricordare pacchetti di informazioni mastodontici.

Vanni De Luca ha studiato inoltre il potere della mente sul corpo, grazie al suo interesse per le discipline orientali, arrivando al punto di modificare il proprio battito cardiaco durante le performance e di utilizzare questo stato di trance per esperimenti sensazionali, dallʼapnea prolungata al fachirismo.

Per saperne di più:
Il sito di Vanni De Luca


Mariano Tomatis è scrittore e illusionista. Nel 2017 ha ottenuto una fellowship dall’Institute of Advanced Studies dell’Università di Warwick (UK), dove ha tenuto un ciclo di lezioni sui rapporti tra illusionismo, scienza e letteratura alla fine del Settecento. Nel 2015 ha creato la Biblioteca Magica del Popolo, la più grande raccolta al mondo di libri di magia ad accesso libero e gratuito.

Dal 2009 è il curatore del museo di Rennes-le-Château, il villaggio francese le cui vicende hanno ispirato Il codice Da Vinci. Ha al suo attivo oltre venti libri sui temi della meraviglia e dell’inganno. Dal 2014 è un membro attivo della Wu Ming Foundation.

Per saperne di più:
Il sito di Mariano Tomatis


Spettacolo di magia
Play

Flash Gonzalez
Piazza Garibaldi, Fontanellato
Sabato 19 maggio 2018 h. 11:30 (in replica domenica alle h. 11:30)

Per saperne di più:
Il sito di Flash Gonzalez


Concorso
Street Magic Contest

Piazza Garibaldi, Fontanellato
Sabato 19 maggio 2018 h. 15:00

Hai un’età compresa tra gli 8 e i 18 anni? Porta la tua magia al Festival Stupire! e partecipa con una performance allo Street Magic Contest. Ti verrà assegnata una postazione intorno alla piazza e per un’ora, dalle 15 alle 16, dovrai intrattenere i passanti con i tuoi giochi più belli. Una giuria farà il giro della piazza e valuterà le performance sulla base della tecnica prestigiatoria e della capacità di intrattenimento.

Al concorso potranno partecipare fino a un massimo di dieci concorrenti, quindi iscriviti mandando un’email a lufficioincredibile@gmail.com entro le 12 di venerdì 11 maggio.

Ricorda: l’iscrizione è obbligatoria!

La giuria è composta da alcuni professionisti del settore spettacolo e comunicazione: Floriana Brianti e Elisa Busani (organizzatrici di eventi culturali e di intrattenimento), Enrico Baraldi (psichiatra e illusionista), Luca Speroni (giornalista e illusionista); presiede la giuria Riccardo Rampini (ingegnere e illusionista).

L’artista migliore sarà proclamato al termine delle performance e invitato a proporre il suo migliore effetto magico davanti al pubblico del Galà di domenica 20 maggio nella meravigliosa cornice del Teatro di Fontanellato.


Presentazione-spettacolo del libro
Taxus. Racconti sotto l’albero della morte

Francesco Busani e Luca Speroni
Rocca Sanvitale, Sala conferenze
Sabato 19 maggio 2018 h. 17:00

Tra gli alberi che costituiscono la flora di Fontanellato, il tasso è certamente il più perturbante. Semi e foglie del Taxus baccata contengono la taxina, una sostanza tossica che può causare difficoltà respiratorie, problemi cardiaci, tremori e addirittura portare al decesso. A causa di queste caratteristiche, è noto come “albero della morte”.

Taxus. Racconti sotto l’albero della morte (Watson Edizioni 2018) è il curioso esperimento narrativo nato dall’incontro tra un mago e uno scrittore - Francesco Busani e Luca Speroni: un’antologia di quattro storie costruite a partire da temi, atmosfere e paradigmi di uno spettacolo magico, con l’obiettivo di rendere elusivo - agli occhi del lettore - il confine tra realtà e finzione.

La presentazione del libro rievocherà le stesse atmosfere, conducendo il pubblico - tramite suggestivi esperimenti magici dal vivo - attraverso vicende in bilico tra terrore e mistero, tutte legate dall’albero magico per eccellenza: il tasso; storie di esorcismi, streghe urbane, cimiteri maledetti e viaggi allucinogeni. Storie che non possono mai essere successe. O forse sì?


Francesco Busani è un mentalista professionista e indagatore dell’occulto. Ha pubblicato nEurobill (2012), Magia a tu per tu (2015), Confidenze di B&B (2017, con Alfonso Bartolacci). È il primo performer al mondo ad aver approfondito dal punto di vista teorico e pratico il mentalismo one-to-one. Scrive su riviste del settore illusionistico. Dal 2016 si esibisce stabilmente nel Castello di Fontanellato (PR) con un singolare spettacolo a tema spiritico. È docente di cold reading e mentalismo per il progetto Mesmer; lavora in teatri, castelli, festival di strada e party per aziende e clienti privati.

Dal 2017 è direttore artistico del Festival Stupire!

Per saperne di più:
Il sito di Francesco Busani

Luca Speroni è giornalista e social media manager. Autore di fumetti, ha pubblicato "Mike e Frida" (Freaks Ed., 2010) e "Sborropippo" (Comma22, 2014 con Emiliano Mattioli e Davide La Rosa). Cura una rubrica dedicata al mistero sul periodico "Imprenditori".

Lavora come consulente nell’ambito dell’illusionismo ed è co-autore degli spettacoli "Striament" e "Cose preziose" di Francesco Busani.

Nel 2018 Francesco Busani e Luca Speroni hanno lanciato il Progetto Taxus, aperto con la pubblicazione dell’antologia Taxus. Racconti sotto l’albero della morte (Watson Edizioni 2018).


Proiezione del film-documentario
Tre volte al tramonto

Mario Ferraguti e Andrea Rossi
Rocca Sanvitale, Sala conferenze
Sabato 19 maggio 2018 h. 18:30

Il fenomeno delle guaritrici non è circoscritto al passato: negli Anni Duemila sopravvivono donne che "segnano" i mali con gesti, simboli e parole.

Come se i mali avessero le orecchie, esse conoscono le parole per mandarli via. Per ritrovare quelle parole bisogna lasciare le città e salire sui monti, raggiungendo piccoli paesi con le case di pietra. Lì ci sono ancora quelle donne che, nel giorno del battesimo, ricevettero nella mano destra chi un pezzo di carbone, chi una forchetta, una rosa, una moneta d’argento, il fiore della paura o una zampa di talpa: simboli dei mali che avrebbero avuto in virtù di poter segnare.

Affascinati dalla sopravvivenza di un fenomeno tanto elusivo e affascinante, Mario Ferraguti e Andrea Rossi hanno documentato il loro viaggio sull’Appennino alla ricerca di chi ancora segna, "lava" la paura, prende le misure dello stomaco e riporta a casa l’anima perduta; "Tre volte al tramonto" è l’affascinante tentativo di ritrovare parole e simboli in grado di "incantare" i mali attraverso riti dalle origini antichissime, tramandati la notte di Natale e allestiti con cura in cucina quando il sole tocca i monti.

Alla proiezione parteciperanno i due autori.


Mario Ferraguti è uno scrittore interessato alle tradizioni magiche. Ha compiuto ricerche sull’arco dell’Appennino tosco-ligure-emiliano da cui è nato il romanzo Dove il vento si ferma a mangiare le pere (Diabasis), lo spettacolo teatrale Viaggio tra le figure magiche dell’Appennino, l’antologia di saggi narrativi Ti segno e ti incanto (Fedelo’s) e il film Folletti streghe e magie. Collabora con enti pubblici e privati ed è tra gli organizzatori del “Piccolo Festival di Antropologia della Montagna”.

Andrea Rossi è regista, documentarista e scrittore. Il suo documentario d’esordio Onora il cirmolo (2010), una riflessione visiva sull’arte, ha vinto il Premio Speciale al Parma Video Film Festival 2011. Un treno per Samarkanda (2012) affronta il tema del viaggio. Ha lavorato per video musicali e documentari a sfondo antropologico.


Diego Allegri Magic Show

Diego Allegri
Piazza Garibaldi, Fontanellato
Sabato 19 maggio 2018 h. 21:00

Nel 1696 Carlo Giuseppe Fontana scriveva stupito del "Mercato non isprezzabile" ospitato nella Rocca Sanvitale di Fontanellato: tra una bancarella e l’altra, abili artisti di strada si contendevano ogni angolo libero della piazza. Illusionisti, giocolieri e ciarlatani attiravano a sé i passanti con il gioco dei bussolotti, animali ammaestrati ed esercizi di prestidigitazione.

Erede dei ciarlatani che - sin dal Seicento - allietarono il Mercato di Fontanellato, Diego Allegri proporrà esercizi di cartomagia, micromagia, curiosità matematiche, mentalismo, tutto con lo stile divertente che lo contraddistingue. A riprova che la magia è un’arte senza tempo, e che - nelle mani giuste - gli "esercizi dilettevoli" che meravigliavano le piazze quattro secoli fa mantengono tutto il loro potere suggestivo.


Diego Allegri, volto e mani di un seguitissimo canale YouTube, è uno tra i più valenti illusionisti italiani; esperto in pickpocket - l’arte teatrale del borseggio - e ipnosi da palcoscenico, svolge un’intensa attività didattica per trasmettere la passione per la prestidigitazione alle nuove generazioni. Diego è reduce dall’applaudito tour #PassFatto, che l’ha visto attraversare l’Italia per presentare il suo nuovo mazzo di carte.

Unendo straordinarie doti manipolatorie a un’imponente cultura illusionistica, Diego è in grado di traghettare la prestigiazione verso il XXI secolo, unendo ai classici del repertorio magico effetti e idee innovative e condendo il tutto con una travolgente (e spiazzante) comicità.

Per saperne di più:
Il canale YouTube di Diego Allegri


Mercatini
Emporio magico

Cortile della Rocca Sanvitale
Domenica 20 maggio 2018 dalle h. 10:00

Mercatino dell’antiquariato

Piazze e vie di Fontanellato
Domenica 20 maggio 2018 dalle h. 10:00

Dalle ore 10 il cortile interno della Rocca Sanvitale ospita l’Emporio magico, un mercatino delle meraviglie dove trovare libri e oggetti legati al mondo della magia, del fantasy e del mistero.

Nelle stesse ore, nelle piazze e per le vie di Fontanellato, si terrà il mercatino dell’antiquariato. Quali magiche sorprese avranno in serbo per te i vecchi bauli dei brocanteur? Vieni a scoprirlo!


Presentazione-spettacolo del libro
Bartolomeo Bosco. Il mago che conquistò l’Europa

Alex Rusconi
Rocca Sanvitale, Sala conferenze
Domenica 20 maggio 2018 h. 17:00

Il 7 febbraio 1835 il Teatro Regio di Parma ospitò uno spettacolo del più grande illusionista dell’epoca: tra tutte le città d’Italia, Bartolomeo Bosco (1793-1863) aveva scelto la località emiliana per aprire il primo, trionfale tour nel nostro Paese.

Lo spettacolo di "magia egiziaca" che andò in scena non presentava l’ingente e superfluo apparato tradizionale dei "professori di fisica" settecenteschi: nella semplicità della decorazione spiccava piuttosto un carattere funebre, conferito dalla drapperia nera, dai candelabri e dalle raffigurazioni di scheletri e teschi. Per i giochi di prestigio gli bastavano pochi strumenti - monete, carte, uccelli, fazzoletti - ma più di ogni altra cosa fu il gioco dei bussolotti a conquistargli successo e fama internazionali.

Intervistato da Mariano Tomatis, l’illusionista e scrittore Alex Rusconi racconterà quindici anni di ricerche, indagini e sopralluoghi, necessari per ricostruire la vita del più grande illusionista italiano di tutti i tempi: Bartolomeo Bosco. Vita e meraviglie del mago che conquistò l’Europa (Florence Art Edizioni, 2017) è la prima biografia di Bartolomeo Bosco pubblicata in epoca moderna.

Durante la serata la figura del prestigiatore ottocentesco sarà rievocata attraverso aneddoti, filmati e giochi di prestigio dal vivo.


Alex Rusconi è prestigiatore professionista e scrittore. Lavora come presentatore e speaker radiofonico e presta attività di consulenza artistica e grafica per artisti italiani e internazionali. È docente di prestigiazione e mentalismo presso il Centro di Formazione Professionale San Clemente di Brescia. Ha pubblicato Fregoli, la biografia (Stampa Alternativa 2011) e il Trattato di Magia Chimica (2016, con Luigi Garlaschelli) oltre a svariate pubblicazioni per illusionisti. Collabora con importanti testate specializzate come Magia Moderna e Magia. Da anni collabora con il Cicap, scrivendo tra l’altro sulla rivista Scienza & Paranormale.

Per saperne di più:
Alex Rusconi su Wikipedia
Il libro sul sito di Florence Art Edizioni


Cosa provata. Meraviglie magiche del Cinquecento

Riccardo Rampini
Rocca Sanvitale, Sala conferenze
Domenica 20 maggio 2018 h. 18:30

Nel Cinquecento le ricche biblioteche delle corti italiane custodivano gelosamente i cosiddetti "libri di segreti", veri e propri ricettari che univano la sperimentazione alla fantasia, la speculazione rivolta a tutti e quella esoterica, rappresentando uno dei primi tentativi di fare divulgazione scientifica e smarcarsi dall’alchimia per muoversi verso la più moderna scienza sperimentale.

Tra gli esperimenti proposti si ritrovano molti antenati dei più moderni giochi di prestigio. Il fascino sprigionato da quei magici e consunti volumi ci mette a confronto con una domanda stimolante: nel mondo d’oggi, dominato da Internet e dalle nuove tecnologie virtuali, è ancora possibile provare meraviglia davanti a giochi di prestigio che venivano eseguiti oltre cinque secoli fa?

Per rispondere all’interrogativo, Riccardo Rampini ha lanciato “Cosa Provata”, un progetto che riporta in vita gli antichi giochi e le “piacevolezze” che intrattenevano le piazze e le corti del Cinquecento. Con un approccio illusionistico-sperimentale e utilizzando materiali e tecniche del tempo, l’illusionista piacentino ricrea e riproduce gli effetti dell’epoca, dimostrando come le magie di un tempo siano ancora in grado di intrattenere e stupire il pubblico moderno.

Con lui dialogherà il curatore della Biblioteca Magica del Popolo Mariano Tomatis, che interverrà segnalando i numerosi Libri di Segreti a libero accesso da lui catalogati negli anni.


Riccardo Rampini è ingegnere civile, dottore di ricerca in infrastrutture viarie e docente universitario. Come illusionista, lavora con aziende e privati, sia come intrattenitore, sia come consulente creativo.

Dal 2008 collabora con il Cicap in qualità di prestigiatore e esperto di inganni. Dal 2011 cura Findacadabra, sito web di rilevanza internazionale che ospita la più grande mappa mondiale della magia.

Stimato studioso di storia dell’illusionismo, da anni conduce un approfondito studio biografico su Hieronimo Scotto, prestigiatore della seconda metà del Cinquecento, contribuendo a fare chiarezza sulle vicende che hanno caratterizzato la vita dell’illusionista presso le corti rinascimentali europee.

Per saperne di più:
Il sito Findacadabra


Gran galà magico
Signore e Signori, va in scena... Stupire!

Vanni De Luca, Flash Gonzalez, Matteo Galbusera e Francesco Busani
Teatro di Fontanellato, via Sanvitale 21
Domenica 20 maggio 2018 h. 21:00

Quattro artisti si alternano sul palcoscenico dell’incantevole Teatro di Fontanellato e danno vita a uno show il cui unico scopo è spiazzare e meravigliare lo spettatore utilizzando le armi (a)tipiche degli illusionisti e degli artisti di strada. Ciascuno di questi performer ha affinato il proprio talento nelle piazze dei più famosi festival di arte di strada nazionali e internazionali.

Vanni de Luca autentico specialista delle meraviglie, un uomo che riesce a utilizzare il proprio corpo e la propria mente in modo straordinario grazie a un allenamento quotidiano e costante. Il suo show attinge dal Novecento, riproponendo le strabilianti performance di grandi personaggi del passato. Dimostrazioni di memoria incredibile e calcoli impossibili sono solamente alcune delle armi a sua disposizione.

Flash Gonzalez propone la rivisitazione dei classici della magia colorati con colpi di teatro, ballo e acrobatica. Un personaggio che presenta momenti di irripetibile improvvisazione, animando e ricevendo grandi emozioni dal pubblico. Flash gioca con la mimica tipica degli artisti di strada per coinvolgere il pubblico, parte indispensabile del suo spettacolo.

Matteo Galbusera interpreta Maicol Gatto nello show Borderlive: il nonsense musicale più assurdo mai visto prima (e non parliamo solo di Fontanellato! ). Surrealista e eccentrico circondato dal suo set up minimalista: due tastiere e alcuni giocattoli elettronici. Uno spettacolo che vuole omaggiare la musica elettronica pionieristica degli Anni Settanta di band come i Kraftwerk e l’immaginario fantascientifico ispirato da film di fine Anni Venti come Metropolis. Chiaro no?

Conduce la serata Francesco Busani, cantastorie dell’insolito e illusionista mentale. I suoi testi attingono a testimonianze di paranormale religioso ed episodi della sua (strana) infanzia: ogni scusa è buona per evocare qualche demone (Paura? Nemmeno per idea!)


Matteo Galbusera è un performer e attore comico di pluriennale esperienza.

Si è esibito in 22 nazioni, dal Canada all’India, la sua comicità e il suo talento sono stati elogiati in Nord America, Europa e Asia.

Ha lavorato in Canada col Cirque Du Soleil nello spettacolo dal titolo “KURIOS – Cabinet of Curiosities”.

Nei panni di Maicol Gatto si trasforma in un umanoide risvegliato non decifrabile, un personaggio eccentrico senza infrastrutture che suona le tastiere elettroniche, non solo per fare musica, ma anche per comunicare col mondo circostante; la tastiera è il suo mezzo esplosivo, la sua compagna di vita.

Il suo stile comico è basato sulla fisicità, le gags e una ricerca che lega musica e movimento.

Per saperne di più:
Il sito di Matteo Galbusera

Mesmer è curato da Mariano Tomatis, già autore di La magia della mente (2008), Te lo leggo nella mente (2013, prefazione di Max Maven) e L’arte di stupire (2014, prefazione di Derren Brown).

Insieme a Wu Ming ha curato il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario, sperimentazione teatrale tra mentalismo e letteratura.

Stai visitando la versione light del sito. Sblocca tutti i contenuti iscrivendoti alla newsletter. Visita anche il Blog of Wonders

Per contatti: mariano.tomatis@gmail.com

Il materiale è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0