Sogni di diventare mentalista? Mesmer è il più ambizioso e impegnativo progetto didattico sul mentalismo mai proposto in Italia. Registra la tua email per sbloccare tutti i contenuti e iscriverti alla newsletter.

HomepageCorso di mentalismo 2017/20 › 2° Rendez-Vous Mesmer

Premio per il miglior video magico

Dall’inizio del lockdown, centinaia di illusioniste e prestigiatori hanno condiviso le loro magie in quel grande oceano che è Internet; in questo momento galleggiano in rete innumerevoli messaggi in bottiglia, lanciati da quelle isole deserte che sono i salotti di casa, in attesa di qualcuno che li raccolga. Il progetto Mesmer ha intercettato un video talmente bello che ha deciso di premiarlo: lunedì 11 maggio 2020 alle ore 21 organizza dunque su YouTube la sua consegna virtuale in occasione del 2° Rendez-Vous Mesmer.

Il Premio per il miglior video magico dalla quarantena 2020 va a Edoardo Pupulin per la sua performance cartomagica "Mi piace anche essere triste":

Edoardo ha dodici anni, vive a Desenzano del Garda in provincia di Brescia e ha un profilo Instagram dove si esibisce con regolarità, alternando performance e riflessioni artistiche sulla cartomagia. Se la bravura di un artista si coglie dai dettagli, Edoardo stupisce sin dalla brevissima bio con cui si presenta sui social.

Si presenta semplicemente come un "Prestigiatore", ma accanto al titolo professionale c’è una rosa. Appassita. È un dettaglio spiazzante, perché quello che propone con la sua magia è un florilegio di idee e fuochi d’artificio, del tutto in contrasto rispetto al tono melanconico che traspare dal fiore scelto. Ma per chi ha voglia di guardare più a fondo, in quell’emoticon c’è un’elegante, impercettibile frecciata verso alcuni colleghi: non sono le fioriture (ovvero le abilità manuali sfoggiate per far colpo) a fare il grande mago, bensì la sua capacità di colpire al cuore il pubblico.

Subito sotto, Edoardo parla di carte che volteggiano e danzano

come le foglie quando cadono...

È una metafora autunnale del tutto coerente con il fiore appassito, ma non solo: è anche la firma del personalissimo stile con cui presenta la sua magia. Perché tra le sue mani, le carte sono sempre metafora di qualcos’altro.

Avendo colto così in profondità l’importanza del binomio "Magic & Meaning" (Magia e significato), Edoardo ha messo in scena una videoperformance dove l’autenticità dei suoi sentimenti osa porsi in controtendenza rispetto all’oceano di retorica dell’#andràtuttobene che ha contraddistinto la quarantena per l’emergenza Covid. Il valore del suo video gli ha meritato il premio Mesmer, che gli verrà consegnato in occasione del 2° Rendez-Vous Mesmer.

Alla cerimonia interverranno l’illusionista Erix Logan, la mente creativa degli Oblivion Davide Calabrese, la giornalista e scrittrice Selene Pascarella, il regista e blogger Ivan Cenzi (Bizzarro Bazar), l’illusionista e chitarrista Giorgio Orfino e le compagne del collettivo Alpinismo Molotov.

Il premio consiste in un attestato e in una Useless Box, simbolo di chi si sente inutile - ma sa riconoscere nella propria, percepita inutilità una fonte di possibili stupori (vedi la pillola #2).

Grafica ispirata a un’immagine di Charlotte Stapleton tratta da qui.

La premiazione sarà l’occasione per conoscere meglio Edoardo Pupulin: nel corso di una lunga intervista, Mariano Tomatis cercherà di ripercorrere il processo creativo dietro la creazione del video e coinvolgerà Edoardo in una serrata conversazione sull’illusionismo in quarantena e sul ruolo dei social media nel suo sviluppo - anche attraverso video di repertorio ed esibizioni live. A proposito del suo lavoro, Edoardo ha spiegato:

Spesso si pensa agli artisti come musicisti, cantanti che esprimono messaggi per lo più di tristezza, di amore o felicità, mentre nella prestigiazione si vedono molto poco performance che parlano di sentimenti, che lanciano dei messaggi, dei punti di vista... Io stavo pensando a un messaggio che non fosse [semplicemente] #restateacasa, perché non mi sentivo la persona giusta. Ho cercato una presentazione che in qualche modo parlasse di questo periodo senza lanciare un messaggio come quello. In questo periodo abbiamo tutti attraversato dei momenti di vuoto. Giorni fa stavo scrivendo un testo che parlava del sentirsi vuoti - che credo essere una delle mie più grandi paure. Da questa combinazione - il testo che stavo scrivendo sul sentirsi vuoti, quello che stavo passando in quarantena, anche la lontananza da casa (1)  si è fatta sentire e quindi è stato molto spontaneo: la presentazione è venuta così, da quello che stavo vivendo. Mi sono accorto che in questa quarantena mi stavano venendo molte più idee per la magia che faccio, per i video da girare; e così è nato l’effetto. Descrivendo semplicemente quello che stava succedendo.

Un momento dell’intervista tra Edoardo Pupulin e Mariano Tomatis.

Edoardo Pupulin improvvisa un gioco di prestigio sul tema proposto da Mariano Tomatis.

Edoardo Pupulin analizza la sua routine cartomagica preferita: Cu-Pit di Pit Hartling.

Erix Logan e Davide Calabrese raccontano le proprie reazioni di fronte alla performance di Edoardo Pupulin.

La cerimonia di premiazione andrà in onda in première su YouTube lunedì 11 maggio 2020 alle ore 21. Restate sintonizzati qui:


Note

1. Edoardo ha trascorso il lockdown a casa degli zii.

Mesmer è curato da Mariano Tomatis, già autore di La magia della mente (2008), Te lo leggo nella mente (2013, prefazione di Max Maven) e L’arte di stupire (2014, prefazione di Derren Brown).

Insieme a Wu Ming ha curato il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario, sperimentazione teatrale tra mentalismo e letteratura.

Stai visitando la versione light del sito. Sblocca tutti i contenuti iscrivendoti alla newsletter. Visita anche il Blog of Wonders

Per contatti: mariano.tomatis@gmail.com

Il materiale è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0