Sogni di diventare mentalista? Mesmer è il più ambizioso e impegnativo progetto didattico sul mentalismo mai proposto in Italia. Registra la tua email per sbloccare tutti i contenuti e iscriverti alla newsletter.

HomepageCorso di mentalismo 2017/20 › 1° Rendez-Vous Mesmer

Magie e misteri della tavola spiritica

Lunedì 4 maggio 2020 alle ore 21 il progetto Mesmer organizza su YouTube la video-presentazione del nuovo libro di Francesco Busani Mentalismo con la tavola Ouija (2020), primo appuntamento con i Rendez-Vous Mesmer.

Vedi la première su YouTube

Nella seconda metà dell’Ottocento nasce e si diffonde uno strumento utile per contattare i defunti: la tavola Ouija. Scorrendo su una plancia rettangolare, un cursore tocca — una dopo l’altra — le lettere che compongono il messaggio proveniente dall’aldilà. Un mistero avvolge l’indicatore sulla tavola: secondo gli spiritisti, a spingerlo sono le anime dei defunti; per gli scienziati, si muove grazie alle spinte inconsce di chi partecipa alla seduta.

Accettando la spiegazione scientifica ma cercando — al contempo — di evocare le atmosfere medianiche, da sempre Francesco Busani mette in scena spettacoli in grado di coniugare i brividi dell’horror a uno sguardo lucido e disincantato. Prendendo in esame un classico oggetto delle sedute spiritiche, il suo ultimo libro esplora la possibilità di usare la tavola spiritica nell’ambito dell’intrattenimento e della finzione scenica; una proposta non solo teorica: da anni, infatti, il mentalista fidentino presenta un intero spettacolo che fa uso della tavola Ouija per inscenare il contatto spiritico con un’entità disincarnata.

Nel corso di una conversazione con Mariano Tomatis, Francesco Busani racconta prospettive, difficoltà e implicazioni etiche di un’attività illusionistica che richiede non solo grandi abilità tecniche ma anche tatto e consapevolezza — oltre all’ardire di manipolare oggetti dotati di un’enorme forza simbolica.

Il libro

Presentando Mentalismo con la tavola Ouija (2020), l’autore contrappone la posizione degli spiritisti e quella degli scienziati, smarcandosi da entrambe:

Con questo testo ho voluto colmare un vuoto, per pormi non al centro dei due punti di vista, ma su un piano differente: quello dell’arte performativa e della rappresentazione teatrale. Questo è un volume dedicato agli illusionisti, ai curiosi, ai narratori, alle persone desiderose di capire. Durante la lettura ti imbatterai spesso in regole, affermazioni e descrizioni di fenomeni riguardanti il paranormale. Io non credo nel paranormale, ma questo approccio di scrittura è indispensabile alla mia finalità: insegnare come stupire con la tavola spiritica e con la narrazione del mondo in cui è stata concepita e utilizzata.

A firmare la prefazione è Alfonso Bartolacci, che scrive tra l’altro:

Un libro sulla Ouija Board? No, troppo riduttivo. Un saggio, un manuale, un compendio… No, no, non ci siamo! Ecco: un’avventura per menti magiche raffinate! Si, forse questo si avvicina! [...] [Leggendolo] scopriamo di avere a che fare con un oggetto vivo, forse posseduto. Anzi, sicuramente posseduto: dagli spiriti per chi ci crede e dall’inconscio del manovratore per gli scettici.

L’artista

Francesco Busani è un mentalista professionista e indagatore dell’occulto. Ha pubblicato nEurobill (2012), Magia a tu per tu (2015) e Confidenze di B&B (2017, con Alfonso Bartolacci).

È il primo performer al mondo ad aver approfondito dal punto di vista teorico e pratico il mentalismo one-to-one. Scrive su riviste del settore illusionistico.

Dal 2016 si esibisce stabilmente nel Castello di Fontanellato (PR) con un singolare spettacolo a tema spiritico.

È stato docente di cold reading e mentalismo per il progetto Mesmer e conferenziere per il Club Magico Italiano; lavora in teatri, castelli, festival di strada e party per aziende e clienti privati. Dal 2017 è direttore artistico del Festival Stupire!

Il suo sito personale è www.francescobusani.it.

La presentazione live

L’incontro - saltato a causa dell’emergenza Coronavirus - si sarebbe dovuto tenere il 24 aprile 2020 presso il Circolo Amici della Magia.

Scarica la locandina ad alta risoluzione

Mesmer è curato da Mariano Tomatis, già autore di La magia della mente (2008), Te lo leggo nella mente (2013, prefazione di Max Maven) e L’arte di stupire (2014, prefazione di Derren Brown).

Insieme a Wu Ming ha curato il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario, sperimentazione teatrale tra mentalismo e letteratura.

Stai visitando la versione light del sito. Sblocca tutti i contenuti iscrivendoti alla newsletter. Visita anche il Blog of Wonders

Per contatti: mariano.tomatis@gmail.com

Il materiale è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0