Sogni di diventare mentalista? Mesmer è il più ambizioso e impegnativo progetto didattico sul mentalismo mai proposto in Italia. Registra la tua email per sbloccare tutti i contenuti e iscriverti alla newsletter.

HomepageCorso di mentalismo 2017/18 › 8° Laboratorio Mesmer

Il mondo sottosopra. Incontro con Massimo Polidoro

Sabato 7 dicembre 2019 il Circolo Amici della Magia di Torino e il progetto Mesmer ospitano la presentazione del libro di Massimo Polidoro Il mondo sottosopra (Piemme 2019).

Scarica la locandina ad alta risoluzione

I prestigiatori usano l’inganno per intrattenere; allo scopo di rendere credibili le loro illusioni, nascondono i propri trucchi sfruttando gli angoli ciechi e facendo leva sui limiti della percezione. Gli stessi punti deboli possono essere sfruttati da abili comunicatori che, piegando la verità per il proprio tornaconto, inquinano il dibattito pubblico e diffondono odio: da qui hanno origine fake news, bufale, propaganda estrema e complottismo, protagonisti di una gigantesca confusione di massa in cui la verità diventa un mero punto di vista. Ma perché, oggi come ieri, milioni di persone credono a così tante fandonie? Quanto hanno contribuito il web e i social network alla smodata diffusione di bugie a livello planetario? In che modo la politica sfrutta a proprio vantaggio questa ostentata ignoranza?

Condotto da Mariano Tomatis, l’ottavo laboratorio Mesmer ha proposto una discussione su questi temi a partire dall’ultimo libro di Massimo Polidoro.

Per i due autori, la serata è stata anche un’occasione per rievocare il loro primo incontro, avvenuto nel marzo 1998 in coda a una conferenza di Luigi Garlaschelli al Politecnico di Torino. La conversazione tra i due aveva preso spunto proprio da una fake news: quella raccontata da Mariano in una lettera alla rivista del CICAP (1) . Nel 1996 Mariano aveva dato alle stampe Il Santo Graal in Piemonte, un libro in cui “dimostrava” che la reliquia della Passione di Cristo si trovava nel villaggio di Torre Canavese: una parodia “fantarcheologica” che aveva avuto un certo riscontro sui giornali, consentendo di prendere in esame da vicino alcuni meccanismi legati alla nascita e alla diffusione di notizie false.

Svolgendosi in un circolo per illusionisti, la presentazione de Il mondo sottosopra si è focalizzata sugli aspetti del dibattito più rilevanti per chi si occupa di mentalismo, la branca dell’arte magica i cui effetti sembrano coinvolgere i poteri paranormali; e come d’abitudine nelle serate Mesmer, non sono mancate sorprese illusionistiche.

I mentalisti Biagio Fasano e Paolo Bazzichi hanno omaggiato il tema della serata interpretando la parte di Sherlock Holmes e Watson per risolvere un crimine: l’abilità di distinguere il vero dal falso è stata l’unica cosa a disposizione per inchiodare lo spettatore responsabile di un’efferata birberia. Dal canto suo, Mariano ha usato un innocente origami per dimostrare la possibilità di confondere la percezione del pubblico (realizza anche tu l’origami magico, seguendo questo tutorial).

La serata si è tenuta presso il Circolo Amici della Magia in via Salerno 55, Torino.

Le fotografie

Massimo Polidoro e Mariano Tomatis. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro e Mariano Tomatis. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro e Mariano Tomatis. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro e Mariano Tomatis. Fotografia di Franco Giove.

Massimo Polidoro. Fotografia di Franco Giove.

Biagio Fasano e Paolo Bazzichi durante il loro numero di mentalismo. Fotografia di Franco Giove.

Biagio Fasano. Fotografia di Franco Giove.

Paolo Bazzichi. Fotografia di Franco Giove.

Biagio Fasano e Paolo Bazzichi durante il loro numero di mentalismo. Fotografia di Franco Giove.

La circolare informativa

Nel corso della serata è stato presentato il numero 24 di Lezioni di mentalismo: quattro pagine appositamente pensate per i "naviganti" - come Massimo chiama i suoi follower “perché andiamo verso terre sconosciute, con il desiderio di esplorare e capire, e ci spingiamo sempre più al largo, mossi dalla curiosità, navigando nel grande mare dell’ignoto”.

Il libretto è liberamente scaricabile da qui.


Note

1. Mariano Tomatis, “La ’beffa’ del Santo Graal”, lettera a Scienza&Paranormale, N. 16, inverno 1997/1998, pp. 62-3.

Mesmer è curato da Mariano Tomatis, già autore di La magia della mente (2008), Te lo leggo nella mente (2013, prefazione di Max Maven) e L’arte di stupire (2014, prefazione di Derren Brown).

Insieme a Wu Ming ha curato il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario, sperimentazione teatrale tra mentalismo e letteratura.

Stai visitando la versione light del sito. Sblocca tutti i contenuti iscrivendoti alla newsletter. Visita anche il Blog of Wonders

Per contatti: mariano.tomatis@gmail.com

Il materiale è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0